Mostra Dieci Anni di Manifesti e non solo

A cura di Alberto Razzini ed Andrea Rigamonti

INAUGURAZIONE DOMENICA 22 APRILE

ORE 16,00 – Biblioteca Comunale

Gropello Cairoli è divenuta  città nel 2009  per meriti storici  e deve certamente, in massima parte, tale elevazione al patrimonio di memorie  costituito dalla Famiglia Cairoli.

I meriti storici non si limitano a questa grande eredità ma continuano ad espandersi grazie all’abbondanza di documenti custoditi nell’Archivio del Comune di Gropello.

Uno degli obiettivi della ricerca storica è quello di consentire a una comunità di riappropriarsi  della propria storia e, nel corso di questi ultimi anni, si è cercato di conseguirlo con iniziative a carattere divulgativo quali la pubblicazione del libro Dalla Lomellina alla Tripolitania. Caduti gropellesi nella guerra italo-turca e, a seguito della messa in sicurezza di tutta la documentazione, conservata nell’archivio comunale,costituente l’archivio dell’antico hospitale dei S.S. Giorgio e Lanfranco, due conferenze ad esso dedicate.
Nell’ottica di un ampliamento del progetto di ricerca e divulgazione della storia locale, quale patrimonio comune della cittadinanza, il prossimo 22 aprile verrà inaugurata un’esposizione di manifesti murali, lettere, cartoline e documenti originali degli anni tra il 1916 ed il 1926, un decennio di notevole importanza storica per tutti i borghi del Bel Paese.

L’esposizione di numerosi documenti risalenti al primo ventennio del Novecento ha lo scopo di avvicinare i gropellesi alla storia del loro paese, nonché di dare prova di quanto sia ricco di fonti l’archivio comunale, custode della memoria di Gropello e della storia nazionale. L’evento sarà preceduto da una presentazione del periodo storico a supporto dei documenti esposti all’atto dell’inaugurazione.

La mostra rimarrà aperta al pubblico sino a sabato 28 aprile negli orari d’apertura della biblioteca

 

Martedì: 10,00-12,00 e 16,00-18,00; Mercoledì: 10,00-12,00 e 14,00-18,30; Giovedì: 10,00-13,00 ; Venerdì: 10,00-12,00 e 14,00-18,30; Sabato: 10,00-13,00 e 14,00-18,00