Biblioteca: commedia dialettale “Sota a chi ghe tuca” sabato 27 ottobre ore 21,00

SABATO 27 OTTOBRE 2018 ORE 21

TEATRO PARROCCHIALE  “S. GIORGIO”

“Sota a chi ghe tuca”

Commedia dialettale in 3 atti

“…La notizia di una grossa eredità sconvolge la vita dei possibile eredi…”

Il ricavato sarà devoluto dalla Pro Loco all’associazione Spazio Cairoli che lo utilizzerà per implementare i servizi della biblioteca comunale

Info e prevendita: 0382/815020 – 347/4244856 – INGRESSO € 10,00

Gualtieri Loc 2018

4 Novembre: programma

Volantino 4 novembre

PROGRAMMA

Ore 9.30

Cimitero con deposizione vasetti di fiori da parte dei bambini

Corteo verso la Caserma dei Carabinieri

Deposizione corona di alloro al Monumento dei Caduti in Piazza Zanotti

Intervento del Sindaco

Presentazione della pubblicazione per il centenario della fine della Grande Guerra

Lettura dei nomi dei Caduti Gropellesi della Grande Guerra

Ore 10.30

S. Messa nella Chiesa Parrocchiale

IL SINDACO

Chiara Rocca

 

Allegati

Biblioteca: domenica 21 ottobre ore 16,00 concerto “I tre tenori: omaggio a Luciano Pavarotti”

Domenica 21 ottobre 2018 ore 16,00 Teatro Parrocchiale S. Giorgio Gropello Cairoli (PV)

I tre tenori: omaggio a Luciano Pavarotti 

Tenore: MICHELE MAURO

Tenore: ALESSANDRO FANTONI

Tenore: CORRADO ALESSANDRO CAPPITTA

Violino : LIVIA HAGIU

Pianoforte: ANDREA ALBERTINI

 

“Penso che una vita consacrata alla musica sia una vita consacrata alla bellezza ed questo è esattamente ciò che ho fatto… ho consacrato la mia vita alla BELLEZZA”

In semplici ma significative parole pronunciate da Luciano Pavarotti poco prima di morire è presente l’anima del concerto del 21 ottobre prossimo. Sono ormai undici anni che ci ha lasciati, ma ancora vivo è il ricordo della sua inimitabile voce, della sua simpatia, della sua contagiosa, irrefrenabile allegria. Quello di questa sera sarà allora un viaggio musicale attraverso la “sua” musica, dagli esordi prettamente operistici, alle esperienze della musica da camera fino agli ultimi esperimenti musicalmente crossover che lo hanno avvicinato al mondo della canzone leggera grazie al famoso “Pavarotti and friends”. Assisteremo ad una vera e propria Hit Parade delle immortali melodie scritte per la chiave vocale del tenore che da sempre affascina compositori e pubblico. Certamente alla voce del tenore sono da sempre affidati i momenti, gli stati d’animo, le situazione più coinvolgenti della storia operistica italiana e non solo. Il personaggio del tenore è l’eroe amoroso, è il paladino dei buoni principi morali, dei valori di patria, il conquistatore di donne. Ecco perché spesso a lui sono dedicate le pagine musicali più trascinanti. Proprio questo andremo a rivivere, attraverso le melodie che sono state cavallo di battaglia dell’indimenticato BIG LUCIANO, voce davvero unica, forse il più grande di tutti i tempi. Proprio lui aveva dato inizio, un po’ di anni or sono alle Terme di Caracalla davanti a migliaia di appassionati, alla tradizione di eseguire questa tipologia di concerti, insieme agli amici Placido Domingo e Josè Carreras, concerto che dimostrò anche ai maligni che a certi livelli la rivalità non esiste, ma esiste l’unico scopo di diffondere la buona musica, di renderla fruibile a tutti, anche ai non addetti ai lavori. E’ con questo spirito che tre grandi voci della lirica internazionale, il prossimo 21 ottobre daranno vita ad uno spettacolo dove le arie più celebri si alterneranno a melodie eseguite in forma di duetto o terzetto, creando suggestioni particolari. Puccini, Verdi, Mascagni, Leoncavallo, ma anche celebri autori di romanze da camera e di melodie napoletane la faranno da protagonisti. Il concerto vedrà l’accompagnamento al pianoforte del maestro Albertini Andrea, supportato dalla virtuosa violinista Livia Hagiu, che si è già esibita più volte nella nostra città. Non mancate ad un evento unico!

Locandina Concerto I Tre Tenori

Biblioteca: Sabato 13 ottobre ore 16,30 incontro con lo scrittore Andrea Vitali

Sabato 13 ottobre 2018 ore 16,30

SALA CANTONI, Via Cairoli 25 – Gropello Cairoli (PV)

Presentazione del libro “Gli ultimi passi del Sindacone” di Andrea Vitali

L’autore Andrea Vitali dialogherà con Andrea Antoniotti della libreria LIBRIAMOCI 

Trama del libro “Gli ultimi passi del Sindacone” – Attilio Fumagalli è un uomo pingue, anzi di più, soffre di obesità androide, nel senso che il grasso ce l’ha tutto attorno all’addome. Cinquant’anni, sposato con Ubalda Lamerti, senza figli, esercita in proprio la professione di ragioniere. Per vincere quel senso di vuoto che a volte lo aggredisce, più che per uno slancio ideale, si è dato alla politica nelle file della Democrazia Cristiana e sfruttando il giro della propria clientela è riuscito a farsi eleggere sindaco di Bellano. Per tutti, e per ovvie ragioni, lui è il Sindacone. L’attività istituzionale non lo occupa più di tanto. Oltre al disbrigo delle formalità correnti, riunisce la giunta ogni due mesi, due mesi e mezzo. Ultimamente, però, sotto questo aspetto, il Sindacone sembra aver impresso una svolta. Convoca la giunta ogni dieci giorni, a volte anche ogni settimana. Una voce o due all’ordine del giorno, una mezz’oretta di riunione e ciao. Ma oggi, 22 dicembre 1949, ha superato ogni limite: ha indetto una riunione per la sera della Vigilia di Natale. Per discutere di cosa? Di niente. Per scambiare gli auguri. E a più di uno degli assessori che si sono visti recapitare a mano la convocazione è saltata la mosca al naso. Per dirla tutta, al geometra Enea Levore è venuto il preciso sospetto che sotto a quella frenesia si nasconda qualcosa. Ma cosa? Basterebbe chiederlo al vicesindaco Veniero Gattei, se quello non tenesse la bocca rigorosamente cucita.

Con Gli ultimi passi del Sindacone torna sulla scena la Bellano del dopoguerra, di cui Andrea Vitali sa mettere in luce la voglia di riscatto, il frettoloso antifascismo esibito senza vergogna, gli appetiti della carne simbolo della voglia di vita che sta rianimando l’intero Paese, ma senza tralasciare quei piccoli segreti che rendono più sapido il tran tran quotidiano, e la lettura dei suoi romanzi una godibilissima compagnia.

Andrea Vitali è nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha coltivato da sempre la passione per la scrittura esordendo con il romanzo Il procuratore, premio Montblanc per il romanzo giovane 1990. Nel 1996 ha vinto il premio letterario Piero Chiara con L’ombra di Marinetti. Approdato alla Garzanti nel 2003 con Una finestra vistalago, ha continuato a riscuotere il consenso di pubblico e critica con i suoi romanzi sempre presenti nelle classifiche dei libri più venduti, ottenendo i maggiori premi letterari italiani. Nel 2008 gli è stato conferito il premio letterario Boccaccio per l’opera omnia e nel 2015 il premio De Sica.

Locandina Presentazione Libro Andrea Vitali